Puntare sui BTP. Buona o cattiva scelta?

Le classifiche

Da un paio di mesi, i sono scesi in modo vertiginoso. Chi ha in portafoglio i titoli di stato italiani sta per adesso subendo perdite che arrivano anche al 20%.
Discorso diverso per i Italia. Puntare sui BTP potrebbe essere una buona soluzione? In questo periodo sono molto richiesti tra i risparmiatori in quanto offrono cedole su ben quattro emissioni.
Cosa sono i BTP Italia? Sono titolo di Stato indicizzato all’inflazione italiana, emessi per la prima volta nel 2012, e rivolti in particolare agli investitori retail.
Le scadenze dei emessi fino adesso variano dai 4 agli 8 anni. Uno degli aspetti che spingono gli investitori ad acquistare questi titoli è il “premio fedeltà”. In altre parole, coloro che conservano il titolo fino alla sua scadenza, ricevono un bonus. Naturalmente, nel calcolare il rendimento complessivo dei va considerato anche questo bonus.
Infatti, il tasso reale semestrale rappresenta la somma del rendimento nominale con il livello di inflazione, può arrivare fino al 4,40%. Se poi si considera anche la seconda cedola che stacca entro l’anno, si arriva ad un rendimento totale di circa l’8%. Una remunerazione decisamente interessante se confrontata non solo con i classici tradizionali, ma in generale con il mercato dei titoli di Stato europei.

I BTP nel contesto economico attuale

In questa situazione economica con l’inflazione elevata e il prezzo delle bollette in continua crescita, risulta molto conveniente investire in strumenti finanziari sicuri anziché lasciarli fermi sul proprio conto deposito.
C’è da dire che, in generale, i bond indicizzati all’inflazione, nel corso di quest’anno, hanno subito perdite di valore di circa il 20%. Tuttavia, come indicato prima, se si lascia lo strumento in portafoglio fino alla scadenza, si vedrà restituito l’intero importo investito.
Per i piccoli risparmiatori conviene investire nei Italia? Chi compra oggi un BTP Italia, anziché un classico BTP, punta ad un ulteriore aumento dell’inflazione, cosa che oggi potrebbe rivelarsi un azzardo. Tuttavia puntare a titoli di Stato con scadenze brevi, soprattutto dal punto di vista psicologico, potrebbe rappresentare una buona soluzione in quanto alla scadenza gli verrà restituito il capitale investito quindi senza esporsi alle fluttuazioni di mercato.

Confronto tra diversi BTP

Di seguito sono elencati alcuni Italia:

Dall’analisi di ogni strumento finanziario, si può notare il calo significativo dei prezzi, con drawdown che hanno raggiunto punte del 25-30%. Se anche tu vuoi analizzare questi e altri strumenti finanziari, utilizza il tool “database di Quantistik“, semplice, veloce ma soprattutto gratuito.